Spread the love

Se il tuo lavoro è quello di fare film, sound design, game design, progettazione grafica, fotografia, dovresti creare un portfolio che ti presenterà e che mostrerà le tue opere nella luce migliore. Lo farai per attirare potenziali datori di lavoro, e quindi ottenere più lavoro e più soldi.  In realtà, il portfolio è il tuo CV creativo. Cioè il portfolio mostra ciò che stai facendo e in che modo lo fai, e la domanda principale è quale sia il tuo marchio e quale tipo di impressione vuoi mostrare ai potenziali datori di lavoro. Il tuo portfolio dovrebbe contenere ciò che ti meglio illustra come un artista. Quindi, devi scegliere la tua opera d’arte che pensi sia la migliore.

Come dovresti presentarti?

Il portfolio non è solo la tua opere d’arte, ma anche te. Devi semplicemente scrivere una breve biografia, come quello che fanno tutti. Lo scopo di questa biografia è quello di essere “venduto” come un artista.

Spesso i migliori designer commettono un errore quando hanno bisogno di scrivere su se stessi. Quello che la biografia dovrebbe contenere è:

  • il nome con il quale si sta creando / pseudonimo
  • il nome della tua professione

Decidi come vuoi presentarti, naturalmente, tenendo presente esattamente ciò che il datore di lavoro sta cercando

  • Una breve descrizione di ciò che stai facendo e come lo fai

Sarebbe sufficiente scrivere un paragrafo dov’è l’essenza: “Sono un graphic designer e sto creando i videogiochi”, tenendo conto dell’integrità del testo, ma anche adattarlo bene con le costruzioni grammaticali. Cerca di vendere le tue conoscenze dell’arte per convincere davvero qualcuno ad assumerti dopo aver letto la tua biografia, ma fai attenzione a non essere troppo vanto o troppo noioso.

Esperienze

Questa parte è la stessa in ogni CV. Se non hai molta esperienza, non ti preoccupare, il tuo portfolio dovrebbe avere tutte le informazioni su di te. Se hai molta esperienza, puoi sicuramente vantarti dei tuoi successi, specialmente se hai collaborato con alcune persone o compagnie famose.

Dove puoi presentarti?

In questa epoca di progresso digitale, la maggior parte degli artisti sceglie di realizzare il proprio portfolio online o di creare un sito web. La scelta è tua se lo farai e come lo farai. Ci sono molte piattaforme ospitate da siti web, il più famoso è WordPress, ma ce ne sono altri. Sarebbe bene esplorare le tue opzioni e scegliere quella che si adatta meglio alla tua visione e al tuo budget. Se registri un nome e il dominio di un sito, assicurati che corrisponda al tuo marchio. Quando fai da solo il tuo sito, devi prestare attenzione ai colori, foto, e ai caratteri di lettere ecc.

Siti web e Social network

Se hai creato il tuo sito, collega con il tuo sito e i tuoi social network. Se pensi di poter condividere un profilo (che riflette il tuo marchio) con il tuo potenziale datore di lavoro, puoi certamente farlo.

Puoi persino trovare i luoghi in cui si sono svolte leggendarie partite sportive. Come le semifinali di EURO 2016. Puoi trovare ulteriori informazioni su quella partita leggendaria su sport face.it.

Non c’è fine quando si finisce portfolio. È necessario di aggiornarlo regolarmente. A seconda della professione, puoi pubblicare un nuovo lavoro ogni 2 settimane. Cerca di non sovraccaricarlo ulteriormente, ma cerca di “aggiornarlo” regolarmente.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *